Home Territorio Campania contemporanea Castel dell’Ovo, Presepe Vivente

Castel dell’Ovo, Presepe Vivente

CONDIVIDI

Appuntamenti nel weekend fino al 29 dicembre dalle 17 alle 21,30 con la terza edizione dell’iniziativa.

Forma d’arte e non solo uno dei simboli indiscussi del Natale: che si tratti di una rappresentazione, di ambientazione napoletana, araba, con statue del settecento o in movimento, il presepe conserva ancora il suo fascino che incanta tutti. Il cardinale Crescenzio Sepe e il Presidente dell’ente camerale Maurizio Maddaloni hanno inaugurato ieri la terza edizione dell’iniziativa realizzata dalla Camera di Commercio di Napoli in collaborazione con la Curia.

Boom di visitatori a Castel dell’Ovo che nei fine settimana fino al 29 dicembre si trasforma nella location d’eccezione per la terza edizione del presepe vivente realizzato dalla Camera di Commercio di Napoli in collaborazione con la Curia nell’ambito delle iniziative promozionali per le imprese e il turismo. Circa centocinquanta i figuranti e 18 postazioni per la sacra rappresentazione che quest’anno è arricchita con le botteghe delle arti e dei mestieri collocate all’interno dei bastioni del Castello. Non mancano centurioni romani con calze di lana, per resistere alle raffiche di vento gelido che spirano dal mare, scene di lavandaie ed artigiani, mentre nella grande sala Italia del castello le due scene centrali: l’Annunciazione e la Natività, con nel ruolo più importante il precoce talento di un bimbo di 4 mesi. Si replica domenica 21 dalle 17 alle 21.30 e nei giorni di sabato 27, domenica 28 e lunedì 29 sempre dalle 17 alle 21.30.

«Nei giorni di maggiore affluenza turistica in città abbiamo realizzato anche quest’anno uno spettacolo unico in riva al mare e nelle grotte naturali del Castel dell’Ovo – ha affermato Maddaloni -. Puntiamo a trasformare l’appuntamento annuale con il presepe vivente in evento fisso come accade per i concerti di Capodanno nelle città europee. Grazie all’impegno della Camera di Commercio di Napoli, il presepe vivente è diventato un vero e proprio attrattore turistico con oltre diecimila visitatori lo scorso anno – ha aggiunto il numero uno dell’ente camerale partenopeo – e sarà al centro dell’offerta dei tour operator per il 2015 nelle borse internazionali del turismo che si alterneranno nei prossimi mesi in Italia e nel mondo».

<a href=”http://www.ilmediano.it/apz/vs_cat.aspx?id=36″ target=”_blank”>CAMPANIA CONTEMPORANEA</a>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here