Home Cronaca Acerra, lo stipendio salta e i netturbini scioperano: denunciati alla polizia

Acerra, lo stipendio salta e i netturbini scioperano: denunciati alla polizia

CONDIVIDI

Ieri emergenza nella città dell’inceneritore. Operatori ecologici indagati per interruzione di pubblico servizio.

 

Sono 77 dei 106 complessivi gli operatori ecologici di Acerra denunciati alla polizia, ieri, per non aver raccolto i rifiuti e per non aver spazzato strade e marciapiedi. La notizia è trapelata dal Comune ed è stata confermata dagli stessi netturbini. La protesta è scattata perché la Tekra, la ditta che da poco si è aggiudicata l’appalto di nettezza urbana per un ammontare di 54 milioni in 7 anni, non ha erogato ai lavoratori lo stipendio di maggio. A quel punto gli operai, esasperati da giorni, hanno deciso nella notte tra mercoledi e giovedi di non lavorare. Ma sono stati  subito denunciati presso il locale commissariato. Ieri dappertutto la città di Acerra ha mostrato le conseguenze visibili dell’astensione: cassonetti stracolmi e rifiuti sparsi dovunque. Già dal pomeriggio successivo però gli operatori ecologici sono tornati al lavoro. Stamane la situazione si è normalizzata. Ma gli operai denunciano continue vessazioni, anche salariali, da parte della Tekra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here