Home Comunicati Stampa Brusciano, Gori: consegnati i lavori per il completamento della rete fognaria

Brusciano, Gori: consegnati i lavori per il completamento della rete fognaria

113
0
CONDIVIDI

Ottime notizie sul fronte ambientale per il Comune di Brusciano. Con la consegna dei lavori effettuata da GORI questa mattina alla ditta esecutrice, prende il via l’opera di completamento delle reti fognarie comunali. La Regione Campania aveva infatti individuato GORI quale soggetto attuatore del progetto denominato “Comune di Brusciano – Interventi per il completamento ed il collettamento della rete fognaria”, finanziato attraverso le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2007-2013, per un importo complessivo pari ad euro 1.794.406,27. L’opera consegnata quest’oggi prevede 9 interventi che interesseranno in particolare via Falcone, via Semmola, via Tironi, via Pertini, via Matteotti, via Bruno, via Turati, via Leopardi, traversa Turati e via Gobetti. In tutte le strade oggetto di realizzazione della rete fognaria si provvederà anche alle opere di rifacimento del manto stradale. Il termine degli interventi è fissato in 420 giorni, quindi il tutto dovrebbe essere consegnato alla Città entro la fine del 2018. Di recente GORI aveva già provveduto a realizzare l’intervento di completamento della rete fognaria in prossimità del lagno tombato denominato Lagno di Mezzo in Via G. Falcone. Tale opera è scaturita da un accordo con l’amministrazione comunale che aveva programmato la riqualificazione urbana della sede stradale di Via G. Falcone e quindi, in sinergia con l’Azienda, si è provveduto ad anticipare la realizzazione del suddetto tratto fognario.

  1. “Si tratta di un vanto e di un momento epocale per questo paese – spiega il sindaco di Brusciano, Giuseppe Romano – sia sotto l’aspetto ambientale perché pone rimedio a disfunzioni del passato, che sotto l’aspetto logistico e strutturale per i miei concittadini. Eliminiamo problemi strutturali per esempio nella zona della 219, dove cancelleremo quei pozzi che tanti disagi hanno creato al quartiere. 420 giorni sono tanti ma dobbiamo recuperare 30 anni di assenze di lavori sulla rete fognaria”.
    “Obiettivo fondamentale del progetto – aggiunge il Responsabile Unico del Procedimento di GORI, Marisa Amore – sarà quello di eliminare gli scarichi attuali in ambiente, e indirizzare le portate reflue all’impianto di depurazione di Boscofangone. Poi saranno realizzati importanti interventi di smaltimento della acque bianche, con la realizzazione di un grosso collettore che allieverà i problemi di allagamenti che da sempre tartassano questo territorio, olograficamente penalizzato dalla vicinanza delle pendici del Monte Somma”.
    “Siamo ben lieti di svolgere il ruolo di soggetto attuatore per un’opera di tale importanza ambientale per il Comune di Brusciano – conclude l’amministratore delegato di GORI, Claudio Cosentino – e per l’intera area nolana. Saremo vigili nei confronti della ditta esecutrice, al fine di consegnare l’opera al Comune nei tempi previsti dal bando”.