Home Cronaca Casalnuovo, proiettile recapitato a casa del presidente del consiglio comunale

Casalnuovo, proiettile recapitato a casa del presidente del consiglio comunale

632
0
CONDIVIDI

Un proiettile lasciato in busta chiusa, busta che poi è stata ficcata all’interno della cassetta postale dell’edificio in cui abita il presidente del consiglio comunale. Nella missiva c’è una scritta: « Lascia stare il cinema ».  E’ il brutto messaggio lanciato a Giovanni Nappi, del Pd. Il fatto, risalente a ieri sera, sembra apparentemente riconducibile alla decisione dell’esponente politico locale di opporsi alla riconversione in struttura   commerciale dell’ex cinema Santa Lucia, l’unico cinema teatro di Casalnuovo centro. Il tutto è stato denunciato ai carabinieri dallo stesso amministratore municipale. Intanto la faccenda, solo in apparenza di semplice soluzione, pare proprio misteriosa. I carabinieri potrebbero infatti indagare su chi ha ottenuto la concessione edilizia per la trasformazione del cinema teatro Santa Lucia, licenza che è al vaglio del Comune di Casalnuovo. Resta però l’interrogativo di fondo e cioè se sia possibile che chi ha minacciato Nappi sia così sfrontato da rivelare il reale motivo che lo spinto a lasciare a casa del politico nientemeno che un proiettile. Ciò perché proprio non capita spesso che chi mette in campo questo tipo di intimidazioni scriva anche il motivo specifico dell’intimidazione stessa. Nel frattempo il sindaco di Casalnuovo, Massimo Pelliccia, e la giunta hanno diramato un comunicato con cui esprimono solidarietà a Nappi per il vile gesto subito.

Giovanni Nappi
Giovanni Nappi