Home Politica Ambiente Casalnuovo, scaricano liquami nella fogna pubblica: denunciati dai carabinieri

Casalnuovo, scaricano liquami nella fogna pubblica: denunciati dai carabinieri

6713
1
CONDIVIDI

E ad Acerra rogo tossico provocato da un camion in fiamme. 

 

L’autobotte per espurgo con l’insegna di una ditta di Acerra è stata fotografata e filmata dagli ambientalisti Alessandro Cannavacciuolo e dai Volontari Antiroghi. Gli ecologisti hanno notato che le idrovore del mezzo stavano scaricando liquami liquidi, prelevati da un vicino esercizio commerciale, direttamente nella fogna comunale. A quel punto sono stati allertati i carabinieri. Sul posto sono giunti i militari della tenenza di Casalnuovo, diretti dal luogotenente Fernando De Solda e coordinati dal comandante della compagnia di Castello di Cisterna, il capitano Tommaso Angelone. Gli operai della ditta e l’automezzo sono stati controllati. Alla fine è stato accertato che l’auto espurgo aveva effettivamente scaricato liquami nella fogna pubblica. I carabinieri hanno quindi inviato un’informativa di reato alla procura della Repubblica di Nola. Con le nuove norme in materia lo scarico abusivo di rifiuti, utilizzando peraltro impianti pubblici, ora è punito piuttosto severamente. C’è inoltre un brutto episodio da segnalare. L’ambientalista Cannavacciuolo ha denunciato ai carabinieri di essere stato minacciato di morte mentre sul posto riferiva ai militari quanto aveva visto. La minaccia sarebbe stata pronunciata da un individuo giunto nei pressi di via Benevento, dove cioè i militari dell’Arma hanno effettuato il controllo. L’intera vicenda si è consumata tra le 12 e le 15 di ieri, giornata che ha fatto registrare nel territorio un altro brutto bollettino sul fronte ambientale. Nel pomeriggio, infatti, proprio a poca distanza dal blitz dei carabinieri, un camion carico di scarti di plastica e di attrezzature in disuso ha preso fuoco sullo svincolo dell’asse mediano Casalnuovo-Acerra. L’incendio sarebbe stato provocato dallo scoppio di uno pneumatico dell’automezzo. Quindi l’ennesima, enorme nuvola nera tossica si è dipanata sui terreni agricoli e sulle casi circostanti. La circolazione in direzione Afragola è stata momentaneamente interrotta per consentire ai vigili del fuoco di intervenire. Le fiamme sono state spente in poco tempo.

1 commento

  1. sapete bene chi sono i proprietari di queste ditte sono diventati milionari,sono 30 anni che fanno questo e la rabbia e chee chi deve vigilare nn ha vigilato,come e palese i nomi li sapete benissimo usano autisti disperati che scaricano se comandati anche nel Duomo di acerra,si dico proprio a quelli che vengono pagati x vigilare diventano loro complici,beh qualcuno con un po di coscienza incominci a fare il proprio lavoro,chi inquina il territorio e peggio di chi vende droga.