Home Generali Casamarciano, gran successo per la serata finale del Festival Nazionale di Teatro...

Casamarciano, gran successo per la serata finale del Festival Nazionale di Teatro 2017

89
0
CONDIVIDI

A Casamarciano, presso la tensostruttura di via Puccini, alternativa causa maltempo alla favolosa location esterna di S. Maria del Plesco, domenica 10 Settembre, con la presentazione di Veronica Maya e Pietro Pignatelli si è svolto con successo il Gran Gala di premiazione e conclusione della VII Edizione di “Scenari Casamarciano” con le musiche eseguite dal Maestro Angelo Caldarelli, il saluto introduttivo del Sindaco Andrea Manzi e dei Parlamentari, on. Paolo Russo e On. Massimiliano Manfredi. La Madrina dell’evento, l’attrice Mariangela D’Abbraccio ha dato il suo contributo con un breve recital a conferma delle sue radici napoletane. Sono stati assegnati Premi alla Carriera agli attori Paola Pitagora e Massimo Dapporto. Sull’asse artistico Roma-Napoli hanno recitato l’attrice Francesca Nunzi e l’attore Marco Simeoli. Una performance strumentale è stata eseguita dal sassofonista Peppe Russo. Fra i presenti chiamati alla cerimonia di premiazione vi era il Rettore dell’Università di Napoli “Federico II”, Prof. Gaetano Manfredi Manfredi.
Nei precedenti giorni della kermesse, dedicata al teatro e alla musica, sono stati ospiti d’eccezione l’attrice Monica Guerritore, con “Dall’Inferno all’Infinito” ed il pianista e cantautore Rapahel Gualazzi, con l’unica tappa in Campania del suo tour “Love Life Peace”. Il Sindaco Andrea Manzi insieme a Mario Gelardi del “nuovo teatro Sanità” che nella scorsa settimana ha rappresentato “Sonata per Topi e Bambini” scritto e diretto da Michele Danubio, hanno dichiarato una volontà a collaborare in future iniziative teatrali a Casamarciano.
Per quanto riguarda i premi “Scenari Casamarciano” essi sono stati riconosciuti alle compagnie in gara, dall’1 al 3 settembre, dalla Giuria Tecnica presieduta dal Direttore Artistico dell’evento, Pasquale Manfredi, e composta dalla giornalista de “Il Mattino”, Carmela Maietta; dallo scenografo, Carmine Ciccone; dal drammaturgo e regista, Luigi Manfredi; dal sociologo dell’Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali, IESUS e giornalista, Antonio Castaldo.
Miglior Spettacolo: “Otto donne” della compagnia “Amici del Teatro” di Roncade TV. Motivazione: Lo spettacolo è un’altalena in perenne movimento, ma sempre con il giusto ritmo nella difficoltà del bilanciamento dell’azione. Senza eccessi e con vari toni, Otto Donne ha una messa in scena completa nell’allestimento, nella regia e nella prova delle attrici. Miglior Regia: Alberto Moscatelli per lo spettacolo “Otto donne” della “Compagnia Amici del Teatro” di Roncade TV. Motivazione: “Gli attori sono condotti con mano leggera in un movimento di per sé complesso, riuscendo a dosare bene i tempi dello spettacolo, esaltando in tal modo la recitazione”. Miglior Attore: Nicola Cannata per lo spettacolo “La Giara” della “Compagnia Saro Costantino” di Rometta ME. Motivazione: “L’attore convince e attrae il pubblico costruendo un personaggio meticoloso e comico, padrone della scena ed efficace nel ruolo, donando successo dello spettacolo”. La stessa “Compagnia Saro Costantino” ha ricevuto una Menzione Speciale da parte della giuria per le musiche originali, con la seguente motivazione: “Belle, gioiose, pulite, fanno immaginare colori al suono delle note”. Miglior Attrice: Alessandra Tesser per lo spettacolo “Le Troiane” della “Compagnia Arte povera” di Mogliano Veneto TV. Motivazione: “L’attrice domina la scena e la sua azione è determinante per l’equilibrio dello spettacolo. Una interpretazione coinvolgente e mai scontata le rendono un’ottima perfomance”. Miglior Attrice ex aequo: Silvia Trentin per lo spettacolo “Le Troiane” della “Compagnia Arte povera” di Mogliano Veneto TV. Motivazione: “L’interpretazione del ruolo di figlia risulta di primo piano con una prova d’attrice ben dosata nell’azione, nella dizione e nel carattere del personaggio, donando allo spettacolo un valore indispensabile”. Il premio della Giuria Popolare è andato alla “Compagnia della Compagnia Arte povera” per la messa in scena teatrale, tratta da “Le Troiane” di Euripide, con drammaturgia e regia di Francesco Boschiero.
Il Sindaco Andrea Manzi, e tutti i suoi collaboratori, l’Assessore alla Cultura, Carmela De Stefano,il Direttore Artistico, Pasquale Manfredi, il delegato Giovanni Cavaccini e la Pro Loco Hyria che pure hanno contribuito con un loro spettacolo, insieme hanno seguito passo passo, la realizzazione della VII Edizione di “Scenari Casamarciano”.
Il Primo Cittadino ha avuto parole di sentito ringraziamento per tutti, gli Assessori e Consiglieri, per gli addetti alla macchina comunale, Segretario e dirigenti, per il geometra Severino Mascolo, l’avvocato Felice Tafuri, il sempre disponibile aiutante “Peppe o’ Luongo”, per lo staff con Carmen De Rosa e collaboratori, per i Vigili Urbani, i Carabinieri, la Protezione Civile ed il Service con Antonio Meo. Le attività di ufficio stampa sono state curate efficacemente da Bianca Bianco e Nello Lauro. Grande è stata l’affluenza con la calorosa partecipazione della Comunità locale e di numerosi visitatori e fruitori al Festival Nazionale di Teatro di Casamarciano che premia promotori ed organizzatori di questa kermesse artistica e culturale ormai lanciata per alti traguardi ed è l’orgoglio di Casamarciano e polo valorizzatore dell’intero Agro Nolano.