Home Politica Economia e Lavoro Centro commerciale Globo: i licenziati ex Carrefour bloccano il cantiere

Centro commerciale Globo: i licenziati ex Carrefour bloccano il cantiere

4191
0
CONDIVIDI

Protesta a Casoria dopo la rottura delle trattative con azienda e Regione Campania.  

 

Ieri in Regione non si è presentato nessuno: nessun assessore della giunta De Luca, nessun esponente dell’azienda che sta per realizzare il nuovo centro commerciale Globo al posto dello storico Euromercato, poi Carrefour, IperCasoria e poi più niente. A Santa Lucia ci si attendeva un vertice per l’occupazione di coloro che sono rimasti senza soldi e senza posto. Ma non se n’è fatto nulla. Stamattina quindi i licenziati ( sono 150 ) dell’ipermercato ex Carrefour, chiuso per sempre sei anni fa, hanno formato un picchetto davanti all’ingresso del cantiere della nuova struttura, nei pressi di via circumvallazione esterna, la cui inaugurazione è prevista per il prossimo autunno. Molti dei manifestanti hanno quaranta, cinquant’anni e più. Non intendono mollare. Vogliono risposte. Il convincimento che motiva la protesta è unanime: in una società dove si può andare in pensione, per chi sarà più fortunato, solo a settant’anni perché considerare “obsoleto” chi ne ha venti o trenta di meno ? Il tutto però cozza frontalmente con la politica occupazionale della Globo, marchio abruzzese dell’abbigliamento. L’azienda recluta solo personale in affitto, interinale, tutta gente giovanissima e con contratti brevi, a scadenza. La partita dunque è difficilissima. Ma gli ex Carrefour hanno la testa più dura del piombo: è una lotta per la sopravvivenza.