Home Cronaca Dema, ieri l’udienza in tribunale: fabbrica ancora in bilico

Dema, ieri l’udienza in tribunale: fabbrica ancora in bilico

2520
0
CONDIVIDI

L’Inps: si alla rinegoziazione del debito. Ma l’Agenzia delle Entrate ieri non si è presentata in aula. 

 

Solo il si alla rateizzazione del debito da parte dei due creditori pubblici potrà salvare la grande fabbrica aeronautica di via San Sossio. All’udienza di ieri invece è arrivato soltanto il placet dell’Inps. Manca ancora quello dell’Agenzia delle Entrate. La sezione fallimentare del tribunale di Nola ha dato quindi altri dieci giorni di tempo per l’ eventuale secondo ma determinante placet. Entro il 15 giugno dunque la partita Dema sarà conclusa, nel bene o nel male. I sindacati, Fim, Fiom e Uilm, sono ottimisti. Sono convinti che lo Stato non possa permettersi il “lusso” di far svanire una realtà industriale da 800 posti di lavoro, 500 a Somma Vesuviana e 300 nei due impianti controllati di Airola e Brindisi. Ma il tempo stringe. Il si alla rinegoziazione del debito da parte dell’Inps è stato anche il frutto del pressing della politica. Il presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca alcuni giorni fa aveva incontrato il direttore dell’ente di previdenza proprio per avere garanzie sul salvataggio dell’azienda.