Home A pranzo con Babette Gnocchi con funghi chiodini e fonduta di taleggio

Gnocchi con funghi chiodini e fonduta di taleggio

246
0
CONDIVIDI

Con ogni probabilità lo gnocco è la prima forma di pasta usata dall’uomo. Risulta infatti spontaneo mescolare a freddo un po’ di farina (derivante da miglio, panico, sorgo, farro, grano), con poca acqua, farne delle palline e cuocerle in acqua bollente. Gnocco è un termine longobardo (knohha, cioè nodo, nocca), d’epoca medioevale, esso definisce qualunque impasto di forma tondeggiante.
Nei secoli passati e anche oggi in alcune zone, la parola gnocco e sinonimo di maccherone. Nel XIV sec. il Boccaccio quando nel Decamerone parla di: “maccheroni che rotolavano a valle di una montagna di formaggio grattugiato”, alludeva con ogni probabilità a una sorta di gnocchi.
I primi erano a base di farina o di semolino, quelli con patate o mais vengono in uso solo verso al fine del ‘700. Da notare che con il passare del tempo la dimensione degli gnocchi si è andata riducendo. Siamo partiti da gnocchi grossi come uova per arrivare a gnocchetti piccolissimi a forma di conchigliette, arricciolati su se stesse per trattenere il condimento.
Questo tipo di pasta si può trovare in numerose regioni d’Italia: canederli in Trentino, knodeln in Alto Adige, gnocchi cotti a vapore in Friuli Venezia Giulia, gnocchi di patate in Veneto, gnocchi alla bava in Piemonte, gnocchi alla lariana a Como, maccheroni di patate in Romagna, gnocchi alla romana nel Lazio.

Gnocchi con chiodini e fonduta di taleggio

  •  Gnocchi (io li faccio con acqua, farina di semola di grano  duro e sale): 1 kg
  • Funghi chiodini: 300 gr (a me piacciono quelli, ma è  questione di gusti).
  • Panna da cucina: 200 ml
  • Taleggio: 200 gr
  • Burro: 30 gr
  • Latte intero: 50 ml
  • Olio EVO: 3 cucchiai
  • Prezzemolo tritato: 2 cucchiai
  • Aglio: 1
  • Sale, pepe q.b

Se usate i funghi surgelati, asciateli scongelare e sgocciolare ben bene. Tagliateli a tocchetti.

Scaldate una padella anti-aderente e fateci saltare i funghi senza condimento fintanto che perdono tutta l’acqua. Aggiungete quindi l’olio, l’aglio schiacciato e il prezzemolo tritato. Salate e pepate (o aggiungete del peperoncino, se preferite). Fate cuocere su fuoco moderato per almeno 15 minuti, quindi aggiungete il latte e terminate la cottura.

Portate ad ebollizione abbondante acqua, salate e cuocete gli gnocchi scolandoli bene non appena vengono a galla. Mettete in una ciotola adatta al micro onde la panna ed il taleggio a pezzi, un pezzettino di burro e mettete per circa 30 secondi nel microonde alla massima potenza. Mescolate bene il composto finché il taleggio è completamente fuso. Condite gli gnocchi con il sugo di funghi e la fonduta. Servite ben caldi.