Home Cronaca Avvenimenti Madonna dell’Arco, domani i seminari “Il Care oltre la Cura” e un...

Madonna dell’Arco, domani i seminari “Il Care oltre la Cura” e un progetto sperimentale di musicoterapia

156
0
CONDIVIDI

La persona oltre l’anziano «Il Care oltre la Cura» e la presentazione di un progetto di musicoterapia. Questi i temi dei seminari che si terranno al Convento di Madonna dell’Arco venerdì 13 ottobre, con il patrocinio dei Comuni di Sant’Anastasia e Pomigliano d’Arco, organizzati dalla RSA (residenza sanitaria assistenziale) di Madonna dell’Arco in collaborazione con Aspat e Scisar.

La persona oltre l’anziano, «Il Care oltre la Cura», è il tema del seminario che si terrà alle 8, 30 di oggi al convento di Madonna dell’Arco, a pochi passi dalla Residenza Sanitaria Assistenziale tenuta dai domenicani. L’idea parte proprio dalla Rsa, in collaborazione con Aspat Campania e Scisar, e con il patrocinio dei comuni di Sant’Anastasia e Pomigliano d’Arco. L’obiettivo è un modello virtuoso di assistenza residenziale adeguato per anziani poco e non autosufficienti. L’evento si articola in due momenti.

Alle 8,15 la registrazione dei partecipanti. Poi si inizia alle 8,30 con gli interventi delle autorità: il priore del convento, padre Alessio Romano, il sindaco di Sant’Anastasia Lello Abete, l’assessore alle politiche sociali di Pomigliano, Mattia De Cicco e il direttore del distretto 51 dell’Asl Na 3 Sud, Pasquale Annunziata. Alle 9, 30 l’equipe della Rsa di Madonna dell’Arco introdurrà i lavori con interventi del direttore sanitario Pasquale Boemio e dell’assistente sociale Rosa Anastasio, per giungere alla presentazione del progetto sperimentale di musicoterapia con Concetta Gagliotta: «Passi, parole e suoni per Cuori in ascolto». La mattinata proseguirà con una tavola rotonda moderata dal presidente Aspat Pierpaolo Polizzi e le relazioni di Salvatore Ambrosio (direttore distretto 59 Asl Na 3 Sud) sullo stato dell’arte dell’assistenza agli anziani, il neurologo Giuseppe Sanges (Senescenza e demenza, la necessità di un approccio multimodale integrato) e la musicoterapeuta Carolina Carpentieri (Asl Salerno) che parlerà di «Musicoterapia e demenza, interventi e sentieri».