Mozzarella di bufala dop, boom di richieste all’estero: esportazioni anche in Cina...

Mozzarella di bufala dop, boom di richieste all’estero: esportazioni anche in Cina e negli Usa

SHARE

No Banner to display

 

L’export sarà agevolato da  iniziative del Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, che da oggi e fino al 22 marzo, nella nuova sede sita negli edifici della Reggia di Caserta, ospiterà il corso di formazione dedicato all’adeguamento alle nuove regole per le esportazioni negli Usa.

Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop guarda ai mercati di Usa e Cina con iniziative che tendono ad agevolare l’export in una fase in cui aumenta la richiesta di mozzarella di bufala all’estero, con valori che superano il 30% sul totale della produzione. In particolare da oggi e fino al 22 marzo, la nuova sede del Consorzio, alla Reggia di Caserta, ospiterà il corso di formazione dedicato all’adeguamento alle nuove regole per l’export negli Usa.
Le modifiche in atto dal 2011 in materia di Food Safety nell’amministrazione statunitense obbligano le aziende che esportano ad elaborare un Food Safety Plan e a individuare una figura qualificata esclusivamente per questo compito. Per quanto riguarda il mercato cinese il responsabile dell’area Certificazione Giampiero Perna ha preso parte al tavolo tecnico tenutosi all’Ambasciata italiana di Pechino sulla promozione e protezione dei prodotti Dop e Igp.
Bo

 

NESSUN COMMENTO

RISPONDI