Nola, si dimette il sindaco Geremia Biancardi

Nola, si dimette il sindaco Geremia Biancardi

SHARE
Il sindaco di Nola, Geremia Biancardi

La lettera di dimissioni è stata presentata questa mattina. Alla base della scelta una «attività amministrativa frenata»

Se ne parlava da giorni ed oggi è stata ufficializzata la decisione del primo cittadino di Nola di abdicare, dopo circa due anni e mezzo di amministrazione comunale sotto la sua Guida. Biancardi era al suo secondo mandato consecutivo. Con una lettera pubblicata sul suo profilo Facebook ha così spiegato il suo abbandono: «Giunto a metà del mio secondo mandato amministrativo sento il dovere, nei confronti dei cittadini che in me hanno riposto fiducia, di prendere atto della necessità di cambiare passo e di imprimere un’accelerazione nelle tante iniziative che pur avevamo posto in essere. Da tempo l’attività risulta rallentata, frenata ed è per questo che, nell’interesse della città, ritengo indispensabile mettere un punto fermo. Senza un rinnovato patto per Nola sono pronto a chiudere in anticipo questa esperienza amministrativa». Biancardi poi sul social network esorta: «Un nuovo patto per Nola, per la città che amiamo e nella quale viviamo. É da qui che bisogna ripartire per dare nuovo slancio all’azione amministrativa. Fino ad oggi ci siamo riusciti ed io ci credo. Se non sarà così riterrò finita questa esperienza». Parole, queste, con cui lascia aperto una sorta di spiraglio, che suonano come un messaggio per la sua maggioranza, nella quale nell’ultimo periodo si sono registrati dei dissapori, legati in particolare alla poltrona da vicesindaco, che sulla base di un accordo politico, dopo due anni e mezzo di consiliatura doveva passare da Enzo De Lucia a Cinzia Trinchese. Biancardi avrà 20 giorni di tempo per ripensarci, trascorsi i quali le dimissioni potranno considerarsi definitive.

 

NESSUN COMMENTO

RISPONDI