Home Territorio Arte & Tempo libero Pomigliano d’Arco, venerdì alla Distilleria la presentazione di «Sei ovunque» di Nicola...

Pomigliano d’Arco, venerdì alla Distilleria la presentazione di «Sei ovunque» di Nicola Pasquino

83
0
CONDIVIDI

Venerdì 20 ottobre alle 19, nella Sala delle Capriate della ex Distilleria di via Roma, la giornalista Daniela Spadaro e Roberto Iossa (medico, opinionista, spin doctor per passione) presenteranno, insieme all’autore, il libro «Sei ovunque». L’evento ha il patrocinio dell’assessorato alla Cultura di Pomigliano d’Arco.

«Sei Ovunque» è un romanzo autobiografico che narra una storia d’amore, quella di Nicola, l’autore, per Gemma. Ed a lei è dedicato il volume: «A Gemma, per avermi insegnato ad amare». Edizioni Carratelli, la prefazione è di Beatrice Cecaro che scrive: «In un mondo pieno di maschere, di “io sono”, la nudità è preziosa, è rara, è sfacciatamente vera e molto molto scomoda. Come una pietra preziosa va protetta, velata, negata. Almeno molti farebbero così. Ma non Nicola Pasquino- no- lui si espone, si denuda, si racconta con disarmante sincerità negli episodi e nei pensieri, nelle illusioni e nelle cocenti disillusioni di “Sei ovunque”, diario intimo ed emozionale del viaggio dentro se stessi».

E lui, L’autore, scrive: «Ogni essere umano ha dei limiti che ritiene insormontabili. Il mio era quello di non riuscire ad esprimere il mio amore ad una donna. Poi e è arrivata lei…».

Nicola Pasquino ha 43 anni, è professore associato di Misure Elettriche ed Elettroniche al dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione dell’Università Federico II di Napoli. Si dedica all’insegnamento universitario con grande passione, convinto che non ci sia lavoro più bello che trasmettere conoscenza e preparare i giovani al futuro. È Responsabile Scientifico del Laboratorio di Compatibilità Elettromagnetica del DIETI; è coinvolto in progetti di ricerca di rilevanza nazionale e internazionale ed è revisore delle maggiori riviste internazionali nel settore. È autore di oltre 120 contributi scientifici pubblicati su riviste internazionali e negli atti di congressi internazionali e nazionali. È componente del Comitato Tecnico 106 «Esposizione Umana ai Campi Elettromagnetici» del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) e del Comitato Tecnico Scientifico del Consorzio Technapoli, Parco Scientifico e Tecnologico dell’Area Metropolitana di Napoli e Caserta. Per le sue competenze tecniche e scientifiche, è spesso chiamato dai Comuni a collaborare alla redazione dei piani di localizzazione delle antenne per la telefonia cellulare.  È stato rotaractiano (socio fondatore del Rotaract Napoli Nord) fra il 1992 ed il 2004 ricoprendo diversi incarichi di club fino alla Presidenza; è rotariano – convinto – dal 2005 nel club Napoli Posillipo e si dedica alle attività di Service del Rotary anche facendo teatro con la compagnia teatrale «I Temerari», che gira l’Italia portando sul palcoscenico commedie musicali originali per beneficenza. È stato insignito per 4 volte della Paul Harris Fellowship, il più alto riconoscimento rotariano per il servizio svolto. Di recente ha ricevuto il Riconoscimento alla Carriera Labore Civitatis per l’attività di ricerca svolta con impegno ed etica.