Home Generali Pomigliano in declino: strade come torrenti, topoloni e insetti nel fu laboratorio...

Pomigliano in declino: strade come torrenti, topoloni e insetti nel fu laboratorio politico

1254
0
CONDIVIDI

Nei social si moltiplicano le fotografie di ratti grandi quanto conigli che ormai, quasi come se colti da un senso d’impunità, sostano anche in pieno giorno sui marciapiedi del centro, mangiucchiando i liquami portati dalle piogge. Liquami sgorgati a tonnellate da fogne insufficienti e maltenute, che a ogni temporale trasformano le strade della ex città operaia delle fabbriche sempre più piccole e in crisi, l’ex laboratorio della politica popolare, in veri e propri torrenti impetuosi. E che dire delle numerose segnalazioni, con tanto d’immagine immortalata, che raccontano di periodiche invasioni di blatte, scarafaggi e affini. Si perché igiene e sicurezza sono diventate le due emergenze di una Pomigliano che sembra aver dimenticato il suo passato di città efficiente, moderna rinnovata. Intanto qualche politico locale si sforza dal web a raccontare un’altra verità, la propria, che quasi sembra delineare un ritratto da paese dei balocchi, totalmente scollato dalla realtà. Si, è vero, in questi ultimi anni sarà pure stata tinteggiata o ammodernata qualche scuola, sarà stata abbellita la facciata di un giardino, rifatto l’asfalto di qualche strada. Ma non sono stati risolti i problemi di fondo, quelli strutturali ( i collegamenti pubblici per fare uno dei tanti esempi possibili ) quelli che ci fanno capire che l’amministrare il bene comune, nell’interesse comune, è cosa fondamentale per una comunità civile. Per non parlare poi delle idee necessarie alla realizzazione di progetti concreti per lo sviluppo del lavoro: risultati invisibili proprio dove un tempo il lavoro era pietra miliare delle politiche di questo territorio chissà ancora per quanto tempo “strategico”.

strade come torrenti a Pomigliano (via Roma)
strade come torrenti a Pomigliano (via Roma)