Home Cronaca Precipita giù mentre lavora, muore un operaio di San Gennaro Vesuviano

Precipita giù mentre lavora, muore un operaio di San Gennaro Vesuviano

4354
0
CONDIVIDI

Biagio Aniello Capozzi, 45enne di San Gennaro Vesuviano, stava lavorando quando è precipitato da un’altezza di circa 4 metri.

La tragedia si è consumata nel pomeriggio ieri a Sant’Anastasia, in via Lagno Maddalena. L’uomo era impegnato in un appartamento in cui era un corso una ristrutturazione, quando è caduto giù. Il personale del 118 intervenuto non ha potuto fare nulla per rianimarlo, era già deceduto. Sul posto sono accorsi i carabinieri. I militari dell’Arma hanno eseguito i rilievi del caso e ora indagano su quanto è accaduto. Il pm della procura di Nola ha disposto il trasferimento della salma presso il Secondo Policlinico di Napoli, dove è a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’autopsia. L’informazione di garanzia, in questi casi, è obbligatoria per il datore di lavoro: un atto necessario, per consentirgli di nominare un avvocato e un medico legale di parte che possa assistere all’esame autoptico eseguito dal consulente nominato dalla procura. E’ stato sottoposto a sequestro l’appartamento in cui Capozzi stava operando per conto della ditta edile di cui era dipendente. Al vaglio degli inquirenti il rispetto della sicurezza nei luoghi di lavoro: il personale competente dell’Asl sta conducendo accertamenti in merito. La perdita di Capozzi ha sconcertato la comunità di San Gennaro Vesuviano, comune dove l’uomo viveva con la moglie e quattro figli.