Home Cronaca Attualità Sant’Anastasia, condanna a un anno e due mesi con sospensione della pena...

Sant’Anastasia, condanna a un anno e due mesi con sospensione della pena per l’ex sindaco Esposito

2010
0
CONDIVIDI
Carmine Esposito

Un anno e due mesi con sospensione condizionale della pena per l’ex sindaco di Sant’Anastasia difeso dagli avvocati Vincenzo Maiello e Antonio De Simone. Esposito non tornerà dunque in carcere dove, dopo l’arresto nel 2013, era rimasto cinquantanove giorni.

Il pm Roberto Lenza aveva chiesto questa mattina una pena di due anni di reclusione, la decisione dei giudici ha ulteriormente mitigato la pena. Le accuse erano state ridimensionate, su richiesta dello stesso pm, alcuni mesi fa: da induzione indebita a “tentativo” di induzione indebita subito dopo la deposizione di Nicola Alfano, l’imprenditore che accusava Esposito di avergli richiesto una tangente di cinquemila euro.  Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra sessanta giorni.

Esposito, che era stato arrestato dai carabinieri di Castello di Cisterna il 14 dicembre del 2013 con in auto 15mila euro in contanti che Alfano sostenne di avergli appena consegnato, si è finora professato innocente e i suoi legali avevano richiesto, questa mattina, l’assoluzione. Pochi giorni dopo il suo arresto finì in carcere anche il funzionario comunale Luigi Terracciano che era stato condannato in primo grado a due anni e due mesi di reclusione e che nel frattempo è stato reintegrato in servizio al Comune di Sant’Anastasia.