Home Comunicati Stampa Sant’Anastasia, raccolta firme per “Ero straniero – L’umanità che fa bene”

Sant’Anastasia, raccolta firme per “Ero straniero – L’umanità che fa bene”

541
0
CONDIVIDI

Domenica 18 Giugno a Sant’Anastasia si firma per superare la legge Bossi-Fini.

Dalle ore 10,30 alle ore 13,00 di domenica 18 giugno, a Sant’Anastasia (in piazza IV novembre) i cittadini potranno firmare la proposta di legge di iniziativa popolare per superare la legge Bossi-Fini.
Accoglienza, lavoro e inclusione sono le parole chiave della campagna “Ero straniero – L’umanità che fa bene”, che ha l’obiettivo di cambiare le politiche sull’immigrazione in Italia, ma anche la narrazione mediatica che si fa sui migranti.
Organizzata dal “Comitato Ero Straniero Sant’Anastasia”, la raccolta firme punta superare la legge Bossi-Fini, per evitare situazioni di irregolarità.
Tra i promotori, un fronte vasto e trasversale della società civile che lavora sul campo (tra cui l’Arci), uniti da un obiettivo comune: governare i flussi migratori in modo efficace trasformandoli in opportunità per il Paese.
Sono 8 gli articoli contenuti nella proposta di legge, che prevedono:
-l’introduzione di un permesso di soggiorno temporaneo per la ricerca di occupazione, affidando l’intermediazione tra datori di lavoro italiani e lavoratori stranieri alle agenzie preposte o a onlus iscritte in apposito registro;
-la reintroduzione del sistema dello ‘sponsor’ già collaudato con la legge Turco-Napolitano, con un cittadino italiano che garantisce l’ingresso di uno straniero;
– la regolarizzazione su base individuale degli stranieri già integrati in Italia;
– nuovi standard per riconoscere le qualifiche professionali;
– misure di inclusione attraverso il lavoro dei richiedenti asilo;
– il godimento dei diritti previdenziali e di sicurezza sociale una volta tornati nel Paese d’origine;
– l’uguaglianza nelle prestazioni di sicurezza sociale;
– maggiori garanzie per un reale diritto alla salute dei cittadini stranieri;
– voto amministrativo e abolizione del reato di clandestinità.

“Ero straniero – L’umanità che fa bene” è una campagna promossa da: Radicali Italiani, Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, ACLI, ARCI, ASGI, Centro Astalli, CNCA, A Buon Diritto, CILD, con il sostegno di numerosi sindaci e organizzazioni impegnate sul fronte dell’immigrazione, tra cui Caritas Italiana e Fondazione Migrantes.