Home Cronaca Somma Vesuviana, marocchino arrestato: estorceva denaro a un connazionale

Somma Vesuviana, marocchino arrestato: estorceva denaro a un connazionale

547
0
CONDIVIDI

 Mesi e mesi di angherie e minacce per costringere un connazionale a foraggiare le sue necessità: Imad Habibi, marocchino trentenne domiciliato a Somma Vesuviana e già noto alle forze dell’ordine è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale dell’Arma mentre minacciava un connazionale.

Le manette sono scattate in via Macedonia, zona periferica dove i militari hanno bloccato Habibi in flagranza di reato. Era intento a proferire minacce nei confronti della vittima, chiaramente intimidita e già più volte oggetto di soprusi. Le successive indagini hanno fatto emergere altri particolari e circostanze: nei mesi scorsi il trentottenne era stato preda dell’uomo che chiedeva costantemente denaro, sotto una pressione continua. Così era accaduto anche in via Macedonia: è lì che i carabinieri hanno trovato i due nonché bloccato e poi arrestato l’estorsore che stava tentando di convincere l’altro a consegnargli quanto aveva in tasca, ossia venti euro. È probabile che la vittima non fosse l’unica e che l’uomo, già segnalato per simili reati, sbarcasse il lunario in questa maniera: estorcendo ai connazionali il poco che riuscivano a racimolare con angherie e minacce per sottrargli violentemente quanto avevano in tasca. Habibi è stato portato nella casa circondariale di Poggioreale dove si trova tuttora. Dovrà rispondere di minacce ed estorsione.