Home Prima pagina Somma Vesuviana, Salvatore Granato (Forza Somma): «Montagna ferita dagli incendi, occorrono fondi...

Somma Vesuviana, Salvatore Granato (Forza Somma): «Montagna ferita dagli incendi, occorrono fondi per emergenza idrogeologica».

347
0
CONDIVIDI

Con un’interrogazione indirizzata al sindaco Salvatore Di Sarno, all’assessore Giuseppe Castiello (verde pubblico), al presidente dell’assise Giuseppe Sommese e, per conoscenza, al presidente dell’Ente Parco Vesuvio Agostino Casillo, il consigliere Salvatore Granato rammenta i danni subiti dal Monte Somma a causa dei gravi, recenti, incendi di natura dolosa che hanno minato la tenuta idrogeologica del territorio e chiede all’amministrazione comunale cosa intenda fare in proposito.  

«Tali incendi rappresentano una grave ferita per il patrimonio naturalistico e faunistico del monte Somma e rappresentano, altresì, per i suoi abitanti una criticità sotto il profilo della sicurezza» – scrive Granato, ricordando che il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, ha dichiarato di aver richiesto al governo lo stato di calamità naturale.

«Il sottosuolo dove si poggia il terreno del monte Somma è composto da lava vulcanica delle eruzioni del Vesuvio e, pertanto, l’azione di trattenimento del terreno delle radici degli alberi diventa di fondamentale importanza – prosegue Granato nel documento – la montagna ferita dagli incendi, con l’approssimarsi dell’autunno e con le prime forti piogge, senza la rete di protezione delle radici è improvvisamente diventata fragile ed un acquazzone intenso potrebbe trasformare il terreno in fango e poi il fango in frana»

Così il consigliere chiede al sindaco Di Sarno e all’assessore Castiello di rendere note eventuali azioni urgenti azioni di prevenzione da parte del Comune di Somma Vesuviana, azioni che garantiscano la tutela e la sicurezza dei cittadini evitando smottamenti e frane nelle zone colpite dagli incendi. Eventualità non troppo remote che potrebbero verificarsi con l’avvento delle prime piogge. Granato chiede inoltre, nell’interrogazione, se ci sono somme stanziate per affrontare l’emergenza e se si sia pensato ad attivare un tavolo con l’Ente Parco del Vesuvio.