Somma Vesuviana/Amministrative 2017, il primo obiettivo del candidato sindaco del Pd: «Rispetto...

Somma Vesuviana/Amministrative 2017, il primo obiettivo del candidato sindaco del Pd: «Rispetto e dignità per i cittadini»

SHARE

No Banner to display

Giuseppe Bianco

Sessantadue anni, primario di chirurgia vascolare all’ospedale San Giovanni Bosco, sposato, due figli, nato e vissuto a Somma Vesuviana e alle spalle solo un’esperienza politica da candidato al consiglio comunale con il partito socialista negli anni ’80: è di ieri l’annuncio ufficiale della candidatura di Giuseppe Bianco, resa nota dal Pd quale risultato del «tavolo civico» e come già anticipato dal mediano.it il 6 aprile scorso (leggi qui).

A poche ore dalla nota ufficiale con la quale il segretario del Partito Democratico, Peppe Auriemma, ufficializzava il suo nome, il candidato sindaco Peppe Bianco spiega le motivazioni della sua discesa in campo.

Lei è stato lontano dalla politica per molti anni, perché ora ha deciso di accettare questa sfida?

«In passato ho ricevuto più di un invito a scendere in campo in prima persona, ma la volontà di raggiungere determinati obiettivi nella mia professione, alla quale tengo moltissimo, mi ha frenato. Ora che sotto questo aspetto mi sento appagato, dopo molto lavoro e tanti sacrifici, credo sia il momento giusto di spendermi per la mia città e sono davvero grato al Pd per aver promosso la mia candidatura».

I suoi obiettivi per Somma Vesuviana?

«Ritengo che il programma e le conseguenti azioni per la città debbano venire dal basso, senza inutili e propagandistici voli pindarici. Per me la priorità è ridare rispetto e dignità ai cittadini di Somma Vesuviana, valori che negli ultimi anni sono stati calpestati».

Come nasce la sua candidatura?

«La mia disponibilità alla candidatura vuole essere espressione di impegno civico e a questo proposito ringrazio ancora il Pd ma faccio appello a tutte le forze politiche e civiche interessate al bene della città, da questo momento il mio impegno è volto all’aggregazione di ciascuna forza sana e che abbia quale fine soltanto l’interesse della comunità».

La rosa dei candidati sindaci è già ampia e tende ad allargarsi, lei si renderà disponibile a confronti pubblici con i competitor?

«Assicuro fin d’ora la mia disponibilità».

NESSUN COMMENTO

RISPONDI