Home Comunicati Stampa Sonma Vesuviana, l’Olimpionica Preziosa al Busen Club Marino

Sonma Vesuviana, l’Olimpionica Preziosa al Busen Club Marino

225
0
CONDIVIDI

La campionessa Olimpionica Elisabetta Preziosa ha incontrato le piccole e grandi ginnaste del Busen Club Marino. Un’esperienza unica per la formazione delle atlete.

«Noi insegnanti e tecnici del Busen Club Marino riteniamo sia importante formare i nostri atleti non solo come sportivi, ma soprattutto come persone, come donne e uomini. Ecco perché partecipiamo a gare nazionali e internazionali incontrando club di tutto il mondo, organizziamo gemellaggi, creiamo momenti di scambio culturale con personalità di spicco, programmiamo stage formativi. Questa volta le nostre ginnaste hanno incontrato la Campionessa Olimpionica Elisabetta Preziosa». Con queste parole Salvatore Iovine, amministratore del Busen Club Marino, ha introdotto lo stage che la sezione di ginnastica artistica del centro sportivo ha organizzato con la Campionessa Elisabetta, detta Betta.
A soli 24 anni l’ex ginnasta si distingue per un notevole curriculum nel mondo della ginnastica artistica: specializzata nella trave, ha partecipato alle Olimpiadi di Londra nel 2012, ha conquistato la medaglia di bronzo nella sua specialità agli Europei di Berlino 2011, ha partecipato a tre campionati mondiali, è stata campionessa italiana assoluta nel 2010 ed ha vinto quattro titoli italiani alla trave e sei medaglie ai Giochi del Mediterraneo del 2009. Inoltre, è anche caporale dell’Esercito Italiano e membro dalla squadra femminile del Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito.
Arrivata al Busen nella tarda mattinata del 12 novembre, Betta è stata accolta con grande entusiasmo dalle presenti che hanno seguito con attenzione i suoi insegnamenti e sono state felicissime di allenarsi con lei.
«Per noi e le nostre allieve è stato uno stage non solo altamente formativo ma anche molto piacevole ed emozionante – ha dichiarato l’insegnante tecnico Maria Saveria Di Biase – Elisabetta Preziosa è una bellissima persona, molto semplice ed appassionata, che ha arricchito di sicuro con il suo lavoro il bagaglio sportivo delle ragazze».
«Questo stage rientra in un percorso di formazione delle nostre ginnaste che costantemente si allenano con tenacia e grinta e sono sempre pronte a partecipare con i loro genitori alle nostre iniziative – ha continuato l’insegnante Dominique Iovine – Periodicamente organizziamo allenamenti intersocietari, partecipiamo a gare e invitiamo giudici e tecnici di altre società nella nostra palestra: per noi è importante la formazione a 360 gradi delle nostre piccole allieve».
La giornata è stata piacevole, però, non solo per le ginnaste ma anche per la stessa olimpionica che è rimasta subito colpita dall’entusiasmo delle piccole atlete e dall’atmosfera calda e familiare che si respirava tra le sale del Busen, tant’è che a fine lezione ha lasciato una dedica in ricordo dello stage: «La passione è ciò che manda avanti lo sport. Voi ne siete un esempio lampante. Grazie per avermi dato l’opportunità di conoscervi e di avermi fatto entrare, anche se per poche ore, nella vostra famiglia». Parole emozionanti per gli insegnanti, per le bambine e il loro genitori. Un’esperienza davvero unica che le ginnaste e la stessa Elisabetta hanno intenzione di ripetere ancora tra le mura del Busen Club Marino