Home Cronaca Striscione di protesta accanto alla casa del sindaco. Battibecco tra i “Cub”...

Striscione di protesta accanto alla casa del sindaco. Battibecco tra i “Cub” e Lettieri

716
0
CONDIVIDI

Uno striscione di protesta è stato attaccato stamane dai manifestanti del Consorzio unico di bacino sul muro che si trova accanto alla casa del sindaco di Acerra. Lo striscione contiene una stella a cinque punte e alcune frasi, rosse in campo bianco, molto dure nei riguardi del primo cittadino, Raffaele Lettieri, e del presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca, accusati di « immobilismo davanti a una città che sta morendo nella morsa dell’inquinamento ambientale e di una disoccupazione alle stelle ». Poco dopo l’affissione dello striscione c’è stato un battibecco tra il sindaco e l’autore dell’atto dimostrativo, Giovanni D’Errico. Intanto i “Cub” continuano a occupare il sagrato del duomo di Acerra con una tenda da campeggio trasformata in “presidio permanente per il diritto al lavoro”. Gli operai del Consorzio sono senza salario e senza incarichi da anni pur essendo rimasti negli organici dell’ente regionale, nel frattempo messo in liquidazione dalla Regione.