Home Cronaca Attualità Vaccinazioni, l’asl Napoli 2 Nord: il record di Acerra e Casalnuovo

Vaccinazioni, l’asl Napoli 2 Nord: il record di Acerra e Casalnuovo

690
0
CONDIVIDI

Da inizio settembre a oggi l’asl Napoli 2 Nord ha effettuato circa 10.500 vaccinazioni a bambini e ragazzi residenti nei 13 Comuni del territorio ricadente nella sua giurisdizione sanitaria. C’è inoltre un dato specifico da record. Ad Acerra e a Casalnuovo infatti gli oltre 19mila studenti delle scuole cittadine sono tornati in classe senza doversi recare negli ambulatori dell’asl per chiedere i certificati vaccinali. Questo perché i ragazzi sono tutti in regola. E ciò grazie a protocolli comuni promossi dai distretti sanitari e condivisi con i comuni e con le scuole del territorio. A inizio settembre è stato stilato un protocollo d’intesa promosso dal direttore del distretto sanitario 46 e definito con il sindaco Lettieri di Acerra  e con tutti i dirigenti scolastici dei 28 istituti locali. In base a questa procedura il distretto di Acerra ha inviato alle scuole gli elenchi degli allievi in regola con le vaccinazioni e di quelli che non lo erano. Così gli studenti e le loro famiglie non hanno dovuto richiedere certificazioni da presentare a scuola. Da inizio settembre ad oggi sono stati quindi circa 1000 i bambini e i ragazzi vaccinati presso il distretto di Acerra. “Questa scelta – spiega il dottor Pratticò, direttore sanitario del cistretto di Acerra – ha drasticamente ridotto l’accesso ai centri vaccinali, evitando inutili affollamenti, riducendo lo stress per le famiglie e permettendo a noi di lavorare meglio. Ringrazio tutti gli operatori per l’impegno e la professionalità prestata in questa condizione di grande stress”. A Casalnuovo il distretto sanitario, diretto dal dottor Tommaso Girasole, ha concordato con il sindaco, Massimo Pelliccia, e con gli istituti scolastici locali la consegna delle informazioni relative a ciascuno studente direttamente presso le scuole. Ogni studente ha così ricevuto dalla segreteria della propria scuola il certificato vaccinale e la prenotazione per effettuare le vaccinazioni mancanti. Questa procedura ha permesso di consegnare entro l’8 settembre circa 1500 certificati relativi ai bambini della scuola d’infanzia e della scuola materna. Attualmente il personale dell’asl sta preparando e inviando le certificazioni e le prenotazioni per gli studenti della scuola dell’obbligo.